Guide
Guida all'acquisto

Per orientarti nel mondo delle vendite giudiziarie, comprendere le procedure corrette per partecipare alle vendite o cercare maggiori informazioni, consulta le pagine della nostra guida.

 
Bollettini
Benimobili
Is.Ve.G. S.r.l.
Ricerca veicolo Beni mobili

CERCA

Le vendite mobiliari

Norme che regolano le vendite giudiziarie:
MODO DELL’INCANTO – ART. 537 C.P.C
Le cose da vendere si offrono singolarmente oppure a lotti secondo la convenienza, per il prezzo base di cui all’art. 535. L’aggiudicazione al maggior offerente (540, 529, 532) segue quando, dopo una duplice enunciazione del prezzo raggiunto, non è fatta una maggiore offerta. Se la vendita non può compiersi nel giorno stabilito, è continuata nel primo giorno seguente non festivo (538). Dell’incanto si redige processo verbale, che si deposita immediatamente nella Cancelleria (Art. 169).

ART. 27 – REGOLAMENTO I.V.G.
Alla vendita all’incanto si applicano gli art. 534 e seguenti del Codice di procedura civile e quelli delle disposizioni di attuazione relative. Vi procede un banditore dell’Istituto, il quale redige processo verbale, che deve contenere la precisa indicazione degli oggetti venduti, del cognome, nome, domicilio o residenza del compratore, del documento di identificazione da questi esibito qualora si tratti di persona non conosciuta dal personale dell’Istituto, del prezzo pagato, dell’importo dell’imposta di registro e di ogni altra somma corrisposta a qualsiasi titolo. Al compratore deve essere rilasciata ricevuta che sarà distaccata dal bollettario di cui all’art. 12, n. 3. L’Istituto deve versare subito il prezzo ricavato dalla vendita, dedotto il compenso previsto negli artt. 30 e seguenti, all’ufficio postale nelle forme dei depositi giudiziari e deve consegnare senza ritardo al cancelliere il libretto, intestato al debitore, insieme alla somma versata dall’acquirente per la tassa di registro e il fascicolo. Il ritiro delle cose acquistate deve aver luogo nelle 24 ore successive. In caso di ritardo compete all’Istituto un diritto di deposito secondo gli usi locali, salva sempre la facoltà per l’Istituto di depositare le cose in altro luogo, a spese e rischio dell’aggiudicatario.

PAGAMENTO DEL PREZZO E RIVENDITA ART. 540 C.P.C.
La vendita all’incanto si fa per contanti. Se il prezzo non è pagato, si procede immediatamente a nuovo incanto, a spese e sotto la responsabilità dell’aggiudicatario inadempiente. La somma ricavata dalla vendita è immediatamente consegnata al Cancelliere per essere depositata con le forme dei Depositi Giudiziari.

Condizioni di vendita per gli autoveicoli:
A seguito disposizioni impartite dai sigg. Giudici Delegati del Tribunale di Prato, questo Is.Ve.G., comunica le norme per le vendite di automezzi:

L’acquirente, ad aggiudicazione avvenuta, deve procedere al relativo pagamento, lo stesso, entro 15 gg. dall’avvenuta aggiudicazione, dovrà presentare certificazione del passaggio di proprietà di quanto acquistato. Dopodiché verrà eseguita la consegna del bene